Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Post laurea » Master » Master diritto ambientale
Master diritto ambientale

Master diritto ambientale

Per chi è laureato in giurisprudenza, specializzarsi in una branca del diritto è importante e può essere interessante. I rami in cui è possibile farlo sono molti: diritto civile, penale, amministrativo, tributario, internazionale, comunitario ed altri. Al giorno d’oggi, inoltre, l’attività legislativa dei governi si concentra anche su problematiche un tempo poco toccate, come il diritto sulle nuove tecnologie e sulla privacy e, altrettanto attuale, il diritto ambientale. Chi vuole frequentare un master in diritto ambientale, quindi, può quindi imboccare una strada meno battuta di altre e con maggiori possibilità lavorative.

Oltre al classico lavoro in uno studio legale, chi ha un master in diritto ambientale, infatti, può anche essere impiegato in aziende e società private, in qualità di consulente esterno. Potenzialmente, tutte le aziende che impattano sull’ambiente possono aver bisogno di una consulenza in materia di diritto ambientale; in particolare quelle legate allo smaltimento dei rifiuti, quelle che si occupano di bonifica delle acque, depuratori, impianti di condizionamento e così via, oltre a quelle legate all’industria pesante, il cui impatto sull’ambiente può essere spesso dannoso se non rispettoso delle normative vigenti. Inoltre, anche tutte le associazioni e fondazioni che si occupano di tutela ambientale hanno costantemente bisogno di consulenza legale in questo ramo.

Chi frequenta un master in diritto ambientale dovrà necessariamente passare una prova di selezione iniziale, che può essere costituita da un test d’ingresso che verifichi le conoscenze giuridiche pregresse. Benché solitamente non sia richiesta esplicitamente la provenienza da giurisprudenza, è necessario che il candidato abbia un buon bagaglio di nozioni nell’ambito del diritto, acquisibile anche con altri corsi di laurea, come scienze politiche. Inoltre, è possibile che si sia sottoposti a colloqui individuali atti a individuare il profilo psicoattitudinale del candidato e a valutarne il curriculum universitario, le eventuali esperienze professionali precedenti e il grado di conoscenza di una lingua straniera, solitamente l’inglese.

Quest’ultimo fattore, in particolare, è molto importante, in quanto lo studio del diritto ambientale spesso va di pari passo con quello del diritto internazionale e comunitario, visto che molte delle normative vigenti in materia sono emanate dall’Unione Europea o sono norme di carattere internazionale, basti pensare a quelle inerenti le acque marine. È possibile quindi che gli stage proposti da un master di questo tipo si svolgano anche all’estero e che si debba studiare su testi stranieri, per questo sarà importante aver un buon livello di inglese e, se necessario, prendere anche ripetizioni di questa lingua prima di affrontare il master.

I costi per un master in diritto ambientale variano dai 1500 ai 7000 euro, costi mediamente più bassi di master di altro tipo, soprattutto quando proposti in modalità e-learning. I master online, oltre che più economici, sono particolarmente vantaggiosi per gli studenti lavoratori o per quelli che, come accade ai futuri avvocati, possono essere impegnati nel tirocinio obbligatorio per l’abilitazione forense e devono coniugare studio e attività lavorativa.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€