Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Post laurea » Abilitazioni » Esame di stato assistente sociale
Esame di stato assistente sociale

Esame di stato assistente sociale

L’assistente sociale è un professionista altamente qualificato che opera in un settore trasversale, occupandosi di garantire i diritti dell’assistenza sociale ai soggetti in difficoltà, in particolare all’interno di sedi statali, da quelle sanitarie (come ospedali, case di cura, consultori) fino ai tribunali o ai penitenziari.

Chi ha studiato scienze dei servizi sociali e vuole accedere alla professione, dovrà superare l’esame di stato per assistente sociale, obbligatorio anche nel caso in cui si voglia esercitare la professione solo a livello volontaristico, e potersi così iscrivere al relativo albo professionale, diviso in [spanfesame di stato =testo-grassetto]due sezioni[/span].

La sezione A conferisce il titolo di assistente sociale specialista ed è dedicato a chi possiede una laurea specialistica in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali, una laurea sperimentale quadriennale in servizi sociali o, infine, una laurea magistrale in occupazione, mercato, ambiente, politiche sociali e servizio sociale. Trattandosi di corsi di laurea relativamente “giovani” (la laurea in scienze dei servizi sociali è stata istituita nel 1999) una specifica legge (DPR 328 - art. 22 comma 3) consente la possibilità di accedere a chi ha un qualunque titolo universitario e abbia già un’iscrizione all’albo precedente al 2001 da almeno 5 anni e abbia svolto almeno una funzione lavorativa specifica tra quelle indicate nell’art. 21 del DPR 328.

La sezione B conferisce il titolo di assistente sociale ed è riservata a chi ha una laurea di primo livello in scienze del servizio sociale. È inoltre ammesso anche chi possiede il diploma universitario in servizio sociale. Oltre ad avere i titoli di studi previsti, è obbligatorio versare alcune tasse per l’iscrizione all’esame di abilitazione, il cui elenco è reso noto alla pubblicazione del bando di concorso.

L’esame, per entrambe le sezioni, prevede due prove scritte e una prova orale. Ovviamente le tracce dell’esame variano a seconda della sezione e del titolo per cui si concorre. In aggiunta alle prove scritte e orali, però, l’esame per la sezione B si compone anche di una prova pratica, che consiste nella discussione e nella formulazione di una soluzione per un caso presentato dalla commissione in una delle materie prese in esame nella prova scritta.

Per avere un’idea delle tematiche proposte in passato è possibile consultare le prove degli anni precedenti, accessibili, ad esempio su molti siti di facoltà universitarie, sui quali è possibile trovare un vastissimo archivio di vecchie provee informazioni utili. Le prove sono pubblicate anche in apposite pubblicazioni cartacee che forniscono anche indicazioni e suggerimenti su come affrontare al meglio la prova orale e quella pratica della sezione B.

Per l’accesso all’esame di stato di assistente sociale non è necessario aver svolto un tirocinio post laurea, in quanto già nel piano di studi universitario, sin dalla triennale, sono previsti due tirocini professionali, che garantiscono un certo numero di crediti formativi e possono essere oggetto di discussione con la commissione esaminatrice durante la prova orale.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€