Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Laurea » Corsi di laurea » Studiare ad Harvard
Studiare ad Harvard

Studiare ad Harvard

La fama di Harvard è dovuta non solo alle classifiche delle migliori università del mondo, in cui quest’ateneo si piazza sempre ai primi posti, ma anche dal mondo del cinema e della tv. Per questo, studiare ad Harvard è uno dei progetti più ambiziosi che possano avere i giovani freschi di diploma, attratti dall’idea di studiare in America.

Harvard è una delle otto università della Ivy League, l’associazione delle più antiche e prestigiose università americane (le altre sono Brown, Columbia, Cornell, Dartmouth, Princeton, Yale e la University of Pennsylvania) e ha sede nella cittadina di Cambridge (da non confondere con la Cambridge inglese), vicino Boston, nel Massachussets. Harvard vanta centinaia di laureati illustri, tra cui 8 presidenti degli Stati Uniti, 75 premi Nobel e altri personaggi celebri, come Bill Gates e Mark Zuckerberg. Una laurea ottenuta a Harvard assicura quindi, senza dubbio, un futuro professionale roseo, sia per chi vuole trasferirsi negli USA, sia per chi è intenzionato a fare ritorno in Europa.

Ma come è possibile entrare ed ottenere l'ammissione ad Harvard? Essendo una delle più ambite università degli Stati Uniti e del mondo, i criteri di selezione sono molto severi, tanto che solo il 7% circa dei candidati riesce a superare le prove di ammissione. Il primo requisito indispensabile per gli studenti stranieri che vogliono studiare ad Harvard, e più in generale in tutte le università americane, è il conseguimento del TOEFL, la certificazione in inglese necessaria per mostrare di essere in possesso di un grado di competenza linguistica adeguato ad affrontare lo studio a livello accademico in questa lingua.

Successivamente, è necessario sostenere il SAT (Scholastic Aptitude Test), diviso in due esami diversi, il SAT I (SAT Reasoning Test) e il SAT II (SAT Subject Test), suddivisi in diverse prove che riguardano critical reading, writing, english, science, social studies, history, mathematics e languages. Il punteggio minimo che bisogna ottenere per poter essere presi in considerazione è di 2100 punti.

Dopo aver superato il SAT, chi vuole studiare ad Harvard dovrà poi affrontare l’interview, cioè il colloquio con una commissione esaminatrice, che non solo verifica ulteriormente la preparazione teorica del candidato, commentando ad esempio i risultati del SAT, ma valuta globalmente lo studente, che dovrà parlare di sé, delle proprie ambizioni e dei propri interessi, soprattutto di quelli extrascolastici, come gli hobby, gli sport praticati, eventuali viaggi studio già effettuati all’estero.

A differenza di altre opzioni per chi vuole studiare all’estero, Harvard (così come tutte le più importanti università americane) prevede dei costi davvero alti. La retta annuale si aggira, infatti, attorno ai 45000 dollari (circa 40000 euro), cifra che può essere ridotta solo nel caso in cui si vinca una borsa di studio. In particolare sul sito dell’ateneo è possibile prendere visione delle borse di studio per studenti stranieri che vogliono studiare ad Harvard, senza doversi sottoporre a un esborso economico così gravoso.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€