Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Laurea » Corsi di laurea » Preparazione test ingegneria
Preparazione test ingegneria

Preparazione test ingegneria

Come altri corsi di laurea, anche iscriversi alla facoltà di ingegneria prevede un’iscrizione vincolata dal superamento di una prova di ammissione, essendo a numero chiuso, come previsto dalla legge.

La prima cosa da sapere, per chi vuole affrontare al meglio la preparazione al test di ingegneria è che ogni università può adottare un sistema di valutazione differente e un differente test. In particolare, tutte le università che aderiscono al CISIA (consorzio interuniversitario sistemi integrati per l’accesso) somministrano ai candidati un test unico, accessibile anche online, il TOLC-I (diverso dal TOLC-E, dedicato ai corsi di laurea in economia). Alcune prestigiose università, come il Politecnico di Torino, non aderiscono al CISIA, ma propongono un proprio test, il TIL-I (Test in Laib in Ingegneria), in altri casi si opta per soluzioni “ibride”, il Politecnico di Milano, ad esempio, prevede sia la possibilità di accedere con il TOLC, sia con un proprio test online, il TOL. In moltissimi casi, quindi, i test di ingegneria si svolgono online, presso le aule informatiche delle università.

Il TOLC prevede 80 quesiti divisi in domande di logica, comprensione verbale, matematica, scienze, fisica e chimica. Si hanno 150 minuti di tempo, che diventano 180 nel caso in cui sia prevista anche una prova di inglese, presente non in tutte le università.

Sia il TOLC che altre forme di test di ingresso si svolgono in diverse sessioni durante l’anno, in genere almeno tre, a primavera, in estate e in autunno. Le date variano da un’università all’altra, per cui è bene consultare il sito dell’università cui si vuole accedere già al termine delle scuole superiori, per capire il tempo che si può avere a disposizione per la preparazione del test di ingegneria. È inoltre importante verificare tutti i termini dell’iscrizione al test di ingresso, che spesso prevedono anche il pagamento di una tassa o l’applicazione di una marca da bollo alla domanda.

Oltre ai classici pdf con le prove degli anni precedenti, per questo tipo di test di ingresso vi sono anche moltissimi simulatori online, messi spesso a disposizione dalle università stesse. In questo modo è resa ancor più agevole la preparazione e ci si può esercitare su vari test. Il consiglio è ovviamente quello di esercitarsi il più possibile, anche con test di altre università. Questa tecnica, infatti, consente di ripassare nozioni apprese alle scuole superiori, come matematica, fisica, chimica, e di allenarsi con le questioni di logica, che rivestono una parte importante del test.

Per chi sente di essere carente in una delle materie che si dovranno affrontare durante il test è possibile usufruire di ripetizioni alcuni mesi prima della prova, chiedendo al proprio insegnante privato di focalizzare l’attenzione sugli aspetti più affrontati nei test oppure chiedendo di svolgere alcune domande insieme, per comprendere meglio i propri errori e capire più a fondo concetti non bene assorbiti durante le scuole superiori. Oltre alle ripetizioni private, vi sono molte scuole che consentono di prendere parte a ripetizioni di gruppo; inoltre è possibile anche seguire ripetizioni online, solitamente più economiche e accessibili anche da chi ha problemi di orario o con gli spostamenti.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€