Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Diploma » Recupero anni » Recupero anni scolastici
Recupero anni scolastici

Recupero anni scolastici

Per tornare in pari con gli studi si può provare il recupero degli anni scolastici, da 2 a 4 anni in 1 a seconda dell’età. Come funziona esattamente e quali esami bisogna sostenere? Facciamo chiarezza analizzando punto per punto.

Chi può recuperare gli anni
Chiunque sia rimasto indietro con gli anni scolastici, e desidera ottenere un diploma dimezzando i tempi, li può recuperare. Che sia dovuto a una bocciatura o a un prematuro distacco dalla scuola, per tornare in pari non ci sono limiti di età.
In relazione alla sua età, lo studente ha la possibilità di scegliere diversi percorsi. Se ha compiuto 18 anni, ed è in possesso della licenza media, può sostenere gli esami di idoneità per accedere all’anno successivo. Nel caso in cui lo studente abbia compiuto 19 anni, invece, gli è concesso di sostenere l’esame di Stato (dopo aver superato l’esame di idoneità). Coloro che hanno 23 anni hanno la possibilità di sostenere gli esami di Stato senza essere in possesso della licenza media.

Quanti anni recuperare
Due, tre, quattro anni in uno: quanto si può recuperare? Lo studente che intende intraprendere questo percorso può recuperare tutti quelli che ha perso fino a raggiungere i suoi coetanei, non oltre. Secondo le disposizioni ministeriali, infatti: “si possono recuperare tanti anni quanti quelli trascorsi dall’ottenimento della licenza media”.
Esistono anche alcune possibilità di ottenere il diploma in un anno, per maggiori informazioni però vi rimandiamo alla lettura di questo approfondimento.

Quali scuole superiori si possono recuperare
Il recupero degli anni scolastici è consentito per ogni indirizzo scolastico: licei, istituti tecnici e istituti professionali. Gli studenti che sono rimasti indietro possono anche scegliere di cambiare indirizzo scolastico tra i diversi ordinamenti; si può passare da un liceo scientifico a un istituto tecnico e viceversa, sempre tramite l’esame di idoneità. Durante questo esame, infatti, basta che lo studente sia in grado di rispondere dei programmi non compresi nel titolo di appartenenza: cioè che abbia colmato le lacune del nuovo indirizzo scolastico.

Quali esami sostenere
Una volta determinato il numero di anni che si può recuperare, e dopo aver intrapreso il percorso di studi ad essi correlato, bisogna sostenere l’esame di idoneità. Si tratta di un esame con le prove sui programmi integrali delle classi precedenti; queste sono solitamente scritte, orali, pratiche o grafiche a seconda dell’indirizzo di studi, e concedono l’ammissione all’anno successivo.
Nel caso in cui si volesse accedere all’esame di Stato, o di maturità, gli studenti con più di 19 anni devono superare un esame preliminare entro il mese di maggio. In seguito a un esito positivo, poi, potranno partecipare all’esame finale delle scuole superiori presso le scuole statali o paritarie.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€