Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Diploma » Come diplomarsi » Sospensione del giudizio
Sospensione del giudizio

Sospensione del giudizio

Al termine dell’anno scolastico, ogni studente è ansioso di verificare se è stato promosso o bocciato. C’è però una terza ipotesi che può materializzarsi davanti ai propri occhi sul tabellone dei voti di istituto ed è la cosiddetta “sospensione del giudizio”, una formula con cui si indica che lo studente in questione deve recuperare i debiti formativi ottenuti.

Se in una o più materie, infatti, si ha meno di 6 non si può essere direttamente ammessi alla classe successiva, ma si resta, letteralmente, in sospeso fino al recupero delle insufficienze. Il recupero del debito formativo deve avvenire entro l’inizio dell’anno scolastico successivo, in genere entro il 31 agosto o i primi giorni di settembre. In questo periodo si dovranno affrontare gli esami di riparazione, obbligatori per tutti coloro che sono incorsi nella sospensione del giudizio.

Per far sì che gli studenti superino gli esami di riparazione, la legge stabilisce che le scuole organizzino dei corsi di recupero, almeno per le materie che registrano un ampio numero di insufficienze all’interno della scuola. È però possibile che questa non sia la soluzione migliore per tutti gli studenti. Innanzitutto, se il debito formativo riguarda una materia per cui si sono registrate poche insufficienze (di solito le più ostiche sono le materie scientifiche, le lingue straniere e le lettere classiche), la scuola difficilmente appronterà corsi mirati per i pochi studenti che ne hanno bisogno. In secondo luogo, è da ricordare che i corsi di recupero sono tenuti dagli stessi insegnanti dell’istituto, per cui può capitare che al pomeriggio ci si ritrovi ad affrontare nuovamente la materia in cui si hanno difficoltà con il proprio insegnante del mattino, che ripeterà le spiegazioni allo stesso modo, rendendo inefficace il corso per chi necessita di un approccio differente.

Per gli studenti cui è stata assegnata la condizione di sospensione del giudizio è quindi spesso consigliabile affidarsi a delle ripetizioni private, fatte da un insegnante esterno che possa dedicarsi totalmente allo studente. In alternativa, è possibile affidarsi alle ripetizioni di gruppo, spesso offerte da quegli enti formativi che si occupano anche di corsi post diploma e corsi serali per adulti. I costi delle ripetizioni private sono molto variabili, in media si aggirano attorno ai 25 euro l’ora, mentre quelle di gruppo sono meno costose. Un’altra soluzione economica consiste nelle ripetizioni online, ormai disponibili per tutte le materie e offerte sia da insegnanti privati sia da scuole specializzate nella formazione a distanza.

È inoltre possibile trovare ripetizioni gratuite: può essere il caso, ad esempio, dei servizi di doposcuola gestiti da associazioni che lavorano per enti pubblici, come il comune, o per le parrocchie locali. Per avere informazioni sui servizi di doposcuola più vicini ci si può rivolgere all’Informagiovani della propria città, che potrà anche fornire informazioni sulle scuole che si occupano di ripetizioni e corsi di recupero a pagamento.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€