Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Diploma » Come diplomarsi » Diploma di analista contabile
Diploma di analista contabile

Diploma di analista contabile

Il diploma di analista contabile era un titolo di studio di scuola media superiore, di tipo quinquennale, non più esistente. Questo diploma, un tempo conseguito da chi voleva essere impiegato nei settori amministrativi e contabili di aziende private e uffici pubblici, è stato sostituito da altri corsi di studio, dopo le ultime riforme della scuola, soprattutto dopo la riforma Gelmini del 2010. Questo tipo di diploma può essere conseguito anche in modalità serale, formula che va incontro alle esigenze di chi è vincolato dal proprio lavoro.

In particolare, oggi, il diploma in servizi commerciali e quello in amministrazione, finanza e marketing possono essere considerati sostituti, in quanto equipollenti, del vecchio diploma di analista contabile, seppur aggiornati alle nuove esigenze della società moderna e dell’attuale mercato del lavoro, con l’inserimento di insegnamenti quali informatica, tecnologie della comunicazione e di una o due lingue straniere, a seconda dell’indirizzo scelto. Prima dei titoli creati con l’ultima riforma, i diplomi più attinenti a quello di analista contabile erano quello in ragioneria e quello di perito commerciale.

Chi possiede un diploma di analista contabile e, magari, vuole immettersi nuovamente nel mondo del lavoro, per scelta o necessità, e vuole aggiornare le proprie conoscenze può accedere a un corso post diploma, che preveda di approfondire le conoscenze tecnologiche e informatiche, ormai indispensabili per chi si occupa di contabilità e amministrazione aziendale. Inoltre, se si ha una carenza particolare, come ad esempio nell’inglese, ci si può affidare a ripetizioni private, che possano colmare le proprie lacune. Esistono molte scuole specializzate nei corsi per adulti, che strutturano i corsi in orario serale, per venire incontro alle esigenze di chi, per impegni lavorativi o familiari, non può frequentare un corso in orario diurno.

Per chi è in possesso di un diploma da analista contabile e vuole affrontare un concorso per l’accesso a un posto di lavoro pubblico, è possibile consultare le apposite tabelle delle equipollenze e verificare a quale classe di concorso appartiene il proprio diploma, accertandosi così di avere i requisiti giusti per tentare di accedere alla selezione. Solitamente, i diplomi considerati equipollenti sono quelli citati in precedenza (ragioneria, perito commerciale e i più recenti servizi commerciali e amministrazione, finanza e marketing), ma è sempre bene verificare le indicazioni fornite dal bando di concorso.

Sebbene sia un titolo non più esistente, il diploma da analista contabile garantisce molte conoscenze spendibili in aziende private ed enti pubblici, in cui sono sempre richieste figure che possano essere impiegate nei settori dell’amministrazione e della contabilità, meglio se arricchite da alcuni anni di esperienza professionale pregressa.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€